News

Data: 03 Mag 2017

Con il DL 50/2017, pubblicato in G.U. il 24/04/2017, per sua natura immediatamente operativo e fatta salva la conversione in legge entro 60 giorni, vengono introdotte due importanti novità in materia di compensazione dei crediti da utilizzare nel modello F24:

  • se sono presenti nel modello F24 importi a credito di qualsiasi natura e importo, ancorché la delega di pagamento dia saldo positivo, tutti i contribuenti titolari di partita IVA sono obbligati a utilizzare il sistema telematico ENTRATEL o FISCO ON LINE (questo nel caso di aziende con meno di 20 dipendenti) per il versamento,
  • il limite per la compensazione del credito IVA senza obbligo del visto di conformità scende da euro 15.000 ad euro 5.000.

Restiamo in attesa della circolare dell’Agenzie delle Entrate per comprendere se sono interessati, oltre ai crediti scaturenti da dichiarazione, anche quelli derivanti da modello 730, i crediti derivanti da conguaglio di fine anno o fine rapporto, il Bonus DL 66/2014 (Bonus Renzi), come si potrebbe evincere da una prima lettura della norma.

Le novità sono immediatamente operative, pertanto a partire dagli importi compensati dal 24/04/2017 dovranno essere osservate le nuove regole.

Se nel modello F24 non sono presenti compensazioni, non sarà necessario utilizzare i canali telematici.

Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on VK